Sconti sui pedaggi autostradali per pendolari. E gli autotrasportatori?

sconti pedaggi autostradaliDopo la comunicazione del Ministro dei Trasporti riguardo gli sconti sui pedaggi autostradali per i pendolari, le associazioni della categoria autotrasporto hanno richiesto un incontro con il Governo allo scopo di ottenere misure che favoriscano il settore.

Il ministro Maurizio Lupi ha annunciato un accordo con l’Aiscat, l’Associazione delle società concessionarie di Autostrade, che prevede riduzioni sui pedaggi autostradali per chi in un mese percorre il medesimo tragitto da casello a casello, per una tratta massima di cinquanta chilometri. La riduzione prevista è pari al 20% e scenderà progressivamente fino al 10% al diminuire dei viaggi, sino ad una soglia minima di dieci viaggi di andata e ritorno. 

Nonostante il ministro abbia affermato che si sta già discutendo sulle forme di compensazione degli aumenti per gli autotrasportatori,  tra i vari rappresentanti di categoria, è scoppiato il fermento. Come leggiamo nel comunicato stampa diffuso da Unatras e riportato nel Blog Strada Facendo, Paolo Uggè, presidente di Unatras, polemizza sul ritardo dell’incontro promesso dalle associazioni dei concessionari autostradali e ricorda al Ministro che si attendono ancora formalizzazioni delle ipotesi avanzate negli ultimi incontri.

L’associazione CNA-FITA invece formula richieste più chiare e decise: congelare l’aumento dei pedaggi scattato il 1° Gennaio e rimborsare agli autotrasportatori le spese aggiuntive sostenute. La presidente Cinzia Franchini annuncia azioni di protesta in risposta alla ritrosia  dei concessionari nei confronti di un dialogo. Per il momento, in ogni caso, i sindacati attendono l’incontro con il Ministero concordato per il 29 Gennaio.

Parafrasando il ministro Lupi secondo il quale si tratterebbe di una misura a sostegno delle due categorie più colpite dai recenti aumenti tariffari, pensiamo che si tratti di un piano strategico che tenta di coprire l’errore commesso nell’accordare ai concessionari gli aumenti dei pedaggi accomunando in un piano di abbonamenti due categorie, pendolari e autotrasportatori, che non hanno nulla a che vedere, in quanto ad esigenze,  l’una con l’altra.

Articolo pubblicato da Emporio del Carrozziere

 

You may also like...